La tartaruga Manuela sopravvissuta 30 anni in una soffitta

Manuela scomparve dalla sua casa di Rio de Janeiro, in Brasile, nel 1982 e, nonostante le numerose ricerche, non fu più ritrovata. Prima di proseguire con il racconto, è meglio chiarire che la protagonista di cui vi scriviamo è una tartaruga (a 'zampe rosse', o 'carbonaria')!I suoi proprietari, non vedendola più, si convinsero che Manuela era riuscita a scappare da una porta lasciata aperta durante i lavori a casa.Solo dopo 31 anni, nel 2013, l'animale fu ritrovato dentro una scatola con un vecchio giradischi, in una stanza al secondo piano, utilizzata come ripostiglio e chiusa da diverso tempo.Inizialmente, la famiglia Almeida non si era nemmeno accorta che Manuela si fosse nascosta dentro la scatola, fu un vicino a notare l'animale. "Ho messo lo scatolone sul marciapiede per buttarlo insieme alla spazzatura - ha spiegato Leandro Almeida - ed il vicino mi ha detto: 'Non starai mica buttando la tartaruga, vero?' Mi sono girato e l'ho vista, non potevo crederci!".La famiglia ancora non sa spiegarsi come la testuggine sia riuscita a sopravvivere. “Siamo tutti emozionati di avere ritrovato Manuela - ha raccontato Lenita Almeida, alla quale era stata regalata la tartaruga da piccola – Ma nessuno può immaginare come sia riuscita a sopravvivere per trent'anni lì, è semplicemente incredibile”.Secondo alcuni veterinari, l'animale potrebbe avere mangiato le termiti del pavimento in legno.