Allacciate le cinture, si parte: 80 falchi in volo verso Gedda

C'è chi ama i gatti, chi adora i cani, ma anche chi non riesce a stare senza i propri falchi, 80 per l'esattezza. E' il caso di un principe saudita che per i suoi rapaci ha comprato decine di biglietti aerei per portarli a Gedda, in Arabia Saudita.Alcune compagnie aeree - Qatar, Etihad, Emirates e Royal Jordanian - consentono infatti ai falchi di viaggiare a bordo dei loro aerei non nella stiva, ma proprio insieme agli altri passeggeri.Negli Emirati Arabi Uniti i falchi hanno anche un loro passaporto, con tanto di numero personale, che corrisponde al codice sull'anello legato alla loro zampa.Non è quindi una novità vedere un falco a bordo di una di queste compagnie aeree - ognuna delle quali ha un suo regolamento in materia - ma generalmente viaggiano in braccio al loro proprietario e non in stormi di 80 esemplari.La foto è diventata subito virale e ha fatto il giro del web! In alcuni Paesi il falco è considerato un simbolo di coraggio, determinazione e libertà, tanto da essere diventato un vero e proprio status symbol.