Spende 500 dollari per salvare il suo pesciolino rosso

Pensate ad un pesciolino rosso, di quelli piccoli, piccoli che entrano in acquari grandi anche quanto una palla da basket. Ecco, adesso pensate ad un'operazione inversamente proporzionale al peso di questo animale, perché, si sa, quando si ama il proprio 'cucciolo' si è disposti a spendere qualsiasi cifra!E così è stato per una giovane australiana che si è precipitata in una clinica veterinaria locale in preda al panico perché il suo pesciolino rosso, Conquer, di un anno (e pagato 12 dollari) si stava soffocando con un sassolino ingerito per sbaglio.Ma i veterinari non hanno sottovalutato la situazione e, una volta indossati i guanti e somministrati gli anestetici al piccolo animale – di appena 13 grammi – con degli strumenti 'su misura' sono riusciti a rimuovere il sassolino dalla bocca.Un intervento chirurgico riuscito perfettamente... Al costo di 500 dollari (pari a circa 340 euro)! Alla fine, per la gioia della sua padroncina, il pesciolino è tornato a casa sano e salvo.Per fortuna, come ha spiegato un'infermiera della clinica, la 'mamma' del piccolo Conquer ha notato quello che stava succedendo. “Se non si fosse accorta di alcuni cambiamenti nel suo animale sarebbe sicuramente morto. La maggior parte delle persone – ha detto l'infermiera – non fa una piega quando si tratta di spendere questi soldi per un cane, un gatto o un bambino, quindi perché dovremmo dare un valore inferiore ai nostri bellissimi animali esotici?”.Ma non è la prima volta che avviene un caso del genere. Nel 2014, infatti, una signora ha speso 200 dollari per il suo piccolo George, anche lui un pesce rosso, che aveva un tumore alla testa.